Tesseramento Pd in crescita

Home / Eventi / Tesseramento Pd in crescita

Leonelli: “Primo bilancio positivo un po’ in tutte le realtà. Segnale incoraggiante: non c’è stata emorragia di iscritti”

PERUGIA – Serviranno ancora un paio di giorni per conoscere i dati ufficiali (i tempi tecnici per caricare i dati nel sistema informatico di gestione dell’anagrafe) ma un primo bilancio alla chiusura, fissata alla mezzanotte di ieri, dice che il tesseramento umbro 2016 va in positivo.
Un po’ ovunque le adesioni al Partito Democratico sono in crescita, con un dato che a livello regionale si attesterà presumibilmente intorno al +20% e con punte ottime nelle grandi città, in particolare a Perugia e a Terni. “Un segnale decisamente incoraggiante – secondo il segretario regionale Giacomo Leonelli – visto il clima di disorientamento e confusione generato dalla fuoriuscita dal Pd di alcuni storici dirigenti nazionali e locali”. “Il trend positivo – commenta Leonelli – in un contesto tanto complicato mi lascia pensare che l’emorragia di iscritti tanto attesa e invocata da alcuni non c’è stata e non ci sarà. Per questo non più tardi della scorsa settimana ho sottolineato come sia improprio parlare di scissione: non stiamo parlando di una separazione tra culture politiche, ma di una fuoriuscita di alcuni personaggi con grande visibilità”. Per il resto “non posso che dirmi soddisfatto – aggiunge Leonelli – per l’andamento delle adesioni: fare la tessera non è mai un gesto banale: significa sentirsi parte di una comunità, attestare la volontà di vedere riconosciuta la propria piena cittadinanza in una organizzazione di cui si riconoscono credibilità, capacità di rappresentare istanze e risolvere problemi, di indicare una prospettiva, di essere all’altezza delle sfide del nostro tempo, significa condividere una visione”. “Vorrei ringraziare – ancora Leonelli – i militanti e in particolare i segretari di circolo che hanno dimostrato ancora una volta, anche in occasione dell’open day dello scorso week end, impegno e serietà”. “Ora i tesserati – conclude il segretario – saranno chiamati a incidere sulle dinamiche nazionali e locali con i congressi, la cui prima fase, che porterà alle primarie per la scelta del segretario nazionale, si è appena aperta. A loro mi auguro che possiamo consegnare una discussione franca, costruttiva, serena e concentrata sui contenuti, con l’obiettivo di rafforzare il Pd e le istituzioni che il Pd ha la responsabilità di guidare. A tutti, quindi, auguro un buon congresso”.