“Palla al centro. Uniti si vince”. Sfida di calcio a 5 nel segno della solidarietà e per la ricostruzione con i Giovani Democratici di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo

Home / Comunicati stampa / “Palla al centro. Uniti si vince”. Sfida di calcio a 5 nel segno della solidarietà e per la ricostruzione con i Giovani Democratici di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo

PERUGIA – “Palla al centro. Uniti si vince”. È questo il titolo che i Giovani Democratici di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo hanno scelto per il torneo di calcio a 5 in programma domenica a Norcia, organizzato nel segno della solidarietà e per promuovere una raccolta fondi finalizzata all’adozione di un progetto di ricostruzione. Si va in scena a partire dalle 10.30: dopo i saluti dei segretari regionali Gd (Giulia Titta, Umbria, Francesco Di Vita, Marche, Luca Fantini, Lazio, Mirko Frattarelli, Abruzzo), e del segretario nazionale Mattia Zunino, otto squadre di giovani tra i 16 e i 30 anni – in campo anche ragazzi nursini, Anci giovani e Udu – si sfideranno sul campo Alemanno per tutto il giorno; non mancheranno momenti conviviali, in collaborazione con esercenti del posto, e premi in prodotti tipici, un piccolo contributo alla ripresa delle attività economiche. Hanno aderito e saranno presenti numerosi rappresentanti politici e istituzionali, sottoscrizioni di amministratori Dem sono già arrivate e molte stanno arrivando, sul posto sarà possibile fare donazioni a offerta libera, fondi saranno devoluti dalla giovanile nazionale. “È passato ormai un anno – ha sottolineato alla conferenza stampa di presentazione dell’evento Giulia Titta, segretaria del Gd Umbria – dai terremoti del 24 agosto e del 30 ottobre che hanno devastato il Centro Italia. La tragedia, scolpita nelle nostre menti, ci impone di non restare fermi. Siamo comunità politica e civile: nostro compito è, da sempre, essere al fianco di chi soffre e dargli voce. Affetti, casa, lavoro: questo hanno perduto molti cittadini. Per questo, abbiamo deciso di organizzare questo evento, con la volontà politica di riportare l’attenzione mediatica su di un territorio che ancora fatica a ripartire e, con la spinta della solidarietà umana, per raccogliere fondi a sostegno della ricostruzione. Quello che abbiamo messo in piedi vuole essere un torneo di tutti – ha aggiunto – e vuole rappresentare un momento di integrazione con la città per riportare la normalità in zone devastate”. “Il Pd dell’Umbria – ha sottolineato il segretario regionale Giacomo Leonelli – ha sostenuto questa iniziativa, che mette insieme elementi importanti come la voglia di stare insieme, la solidarietà, l’entusiasmo, per un nobile obiettivo, che è quello di richiamare un’attenzione, mediatica, politica, istituzionale, che non va mai sopita, su un territorio simbolo, sul terremoto e sulla ricostruzione”. Perché, ne è convinto il segretario, “la ricostruzione ci sarà e i nostri luoghi saranno più belli di prima, ma il rischio più grande è che il terremoto lasci strascichi importanti se non vengono rafforzate le comunità e questa è per noi una priorità”. Bene, dunque, l’idea del torneo: “il pallone è uno dei momenti di aggregazione più semplici e anche più mediatici ed è importante stare insieme sui luoghi più colpiti, è davvero un bel messaggio”.
“Vogliamo ringraziare – ha aggiungo Titta – tutti coloro che si sono adoperati per la creazione dell’evento, il Comune di Norcia per il patrocinio, gli amministratori del Pd umbro di tutti i livelli, che hanno dato il loro contributo in favore della causa, e i volontari che saranno presenti durante la manifestazione”. Ovviamente “allarghiamo a tutti gli interessati, giovani e non, a partecipare per portare a Norcia solidarietà e vicinanza ad una popolazione che ha bisogno di non sentirsi sola”.

Gd