Commissione di garanzia

Home / La nostra squadra / Commissione di garanzia
Articolo 30 – COMMISSIONI DI GARANZIA
  1. La Commissione regionale di garanzia e, nel proprio ambito, le Commissioni territoriali:
    a) vigilano sulla corretta interpretazione e applicazione del Codice etico, dello Statuto nazionale, del presente Statuto nonché delle disposizioni emanate sulla base dello stesso;
    b) adottano pronunce sul rispetto di tali disposizioni da parte degli iscritti e degli organi del partito;
    c) decidono su dubbi o contrasti sulle attribuzioni dei diversi organi del partito;
    d) vigilano sul Sistema informativo per la partecipazione;
    e) controllano la correttezza delle consultazioni primarie e delle elezioni degli organi del partito.
  2. I componenti delle Commissioni di garanzia ai diversi livelli sono scelti fra gli iscritti del Partito Democratico – Unione regionale dell’Umbria di riconosciuta competenza ed indipendenza.
  3. L’incarico di componente di una delle Commissioni di garanzia è incompatibile con l’appartenenza a qualunque altro organo del Partito
    Democratico – Unione regionale dell’Umbria. Durante lo svolgimento del proprio mandato, ai componenti le Commissioni di garanzia è fatto divieto di presentare la propria candidatura per qualunque carica interna al Partito Democratico – Unione regionale dell’Umbria nonché di sottoscrivere la candidatura di terzi per i medesimi incarichi. Nel caso di violazione della disposizione di cui al presente comma, il componente della Commissione si intende decaduto, la candidatura presentata non può essere ammessa e la sottoscrizione effettuata non viene computata ai fini del raggiungimento del numero di firme richiesto.
  4. I componenti delle Commissioni di garanzia sono eletti dall’Assemblea del rispettivo livello territoriale con il metodo del voto limitato. Durano in carica quattro anni ed i loro componenti non possono essere confermati oltre un secondo mandato. La Commissione regionale è composta da cinque membri.
  5. Ciascuna Commissione di garanzia elegge al suo interno un Presidente, che dura in carica quattro anni.
  6. La Commissione di Garanzia è titolare delle applicazione delle sanzioni derivanti dalle violazioni allo Statuto, nonché del Codice Etico.
  7. Con Regolamento approvato dalla Direzione regionale sono stabilite le sanzioni che derivano dalla violazione delle norme del presente
    Statuto e le modalità per la loro deliberazione. Esso disciplina altresì le modalità di convocazione e svolgimento delle sedute delle Commissioni ai diversi livelli, di assunzione delle decisioni nonché di eventuale pubblicità delle stesse.

COMMISSIONE DI GARANZIA

  • FAUSTO PROSPERINI
  • CLAUDIO NOVEMBRI
  • GIOVANNI CINTI
  • EMANUELE MONTELIONE
  • ORNELLA BELLINI