Danno indiretto, in arrivo i primi fondi. Leonelli: “Un successo del Partito Democratico dell’Umbria che sul punto ha condotto una battaglia importante”

Home / Comunicati stampa / Danno indiretto, in arrivo i primi fondi. Leonelli: “Un successo del Partito Democratico dell’Umbria che sul punto ha condotto una battaglia importante”

PERUGIA – “Da ieri, con la pubblicazione in Gazzetta del decreto, sono finalmente in arrivo oltre 8 milioni di euro per il danno indiretto da terremoto subito dalle imprese umbre: una vittoria importante per la nostra regione e per il Partito Democratico, che sul punto si è speso con determinazione anche in consiglio regionale“. Così, in una nota, il segretario regionale del Pd Umbria Giacomo Leonelli. “Gli eventi sismici – sottolinea – hanno causato danni al tessuto economico della nostra regione, andando a colpire anche zone dove il terremoto non ha prodotto danni materiali. Si tratta di danni molto ingenti che hanno interessato il settore turistico e altri ambiti produttivi, imprese e lavoratori autonomi. Il riconoscimento del danno indiretto – dunque – rappresenta un fatto vitale per la nostra economia e questo è stato possibile anche e soprattutto grazie alla battaglia politica e istituzionale del gruppo regionale e dei parlamentari umbri del Partito Democratico. Una battaglia difficilissima, visto che mai si era riconosciuto prima d’ora il risarcimento del danno al di fuori della zona del ‘cratere’ del sisma; una battaglia sinergica, in cui i consiglieri e i parlamentari del Pd Umbria hanno portato il tema all’attenzione del governo con atti e documenti e hanno portato avanti un forte coinvolgimento unitario di tutte le forze istituzionali e politiche; una battaglia attenta a recepire le esigenze dei territori e di chi dal sisma ha subito danni. Non posso che esprimere soddisfazione – conclude Leonelli – per aver contribuito in misura determinante, grazie anche alla preziosa attività dei parlamentari democratici e del governo, a centrare un importante obiettivo per la ripresa e la rinascita delle zone terremotate. Continueremo a lavorare con impegno e a riservare, nella nostra attività politica e istituzionale, grande attenzione ai temi del sisma e della ricostruzione, centrali per il futuro della nostra regione”.