“Costruire il futuro sui programmi, le scelte, la partecipazione e la democrazia. Il partito Democratico non si chiude in se stesso ma guarda alla collettività”

Home / Comunicati stampa / “Costruire il futuro sui programmi, le scelte, la partecipazione e la democrazia. Il partito Democratico non si chiude in se stesso ma guarda alla collettività”

“Costruire il futuro sui programmi, le scelte, la partecipazione e la democrazia. Il partito Democratico non si chiude in se stesso ma guarda alla collettività”. Così, in una nota, il Pd di Passignano sul Trasimeno. “Intendiamo costruire un grande progetto civico – prosegue la nota – che porti il nome di Passignano in alto. La necessità di guardare al futuro e gettare le basi per riparare ciò che doveva essere fatto meglio, soprattutto fare ciò che ancora non è stato fatto. Costruire una base larga guardando al meccanismo democratico, portare i cittadini alle esprimersi, queste sarebbero la vera novità che Passignano potrà trovarsi difronte alle prossime elezioni amministrative, facendo appello a tutte le forze democratiche, popolari e civiche contro un populismo sempre più affine alla destra e che nulla di buono può portare alla nostra comunità, che invece merita un progetto di futuro, di sviluppo e opportunità.
I partiti tornino ad interpretare il loro ruolo, creino le condizioni di dialogo, siano presenti ma poi accompagnino senza invasione le amministrazioni future, e le campagne elettorali. Delegare ai cittadini le scelte significa compiere la democrazia contro gli inciuci di palazzo, Passignano non ne ha bisogno. Ha invece necessità di confronto, di allargare le discussioni, di partecipare le scelte, anche e soprattutto quelle più complesse, una nuova coalizione civica che unisca la società è la risposta adeguata a chi guarda avanti, a chi propone contro chi si oppone solamente. Nei mesi di ottobre e novembre daremo vita ad una serie di appuntamenti volti alla costruzione della Passignano che sarà”.